Servizi in Ospedale

L’arte è reale e visibile manifestazione di equilibrio ed armonia: un linguaggio non verbale grazie al quale la comunicazione si fa efficace; il sorriso è un mezzo universale di scambio, che sollecita la ricchezza interiore di ciascuno, per quanto il disagio possa mortificarla. L’arte del sorriso è l’abilità dei volontari Clown in Corsia, che operano in strutture sanitarie con l’obiettivo di sostenere dal punto vista psicologico gli ospiti, attraverso gli strumenti della clownterapia, che prevede l’utilizzo di tecniche teatrali e circensi per indurre i benefici effetti del buonumore nelle persone in difficoltà. Ad Asti, tutto ha inizio nel 2005, quando un gruppo di volenterosi astigiani decide di portare la clownterapia nel nuovo ospedale Cardinal Massaia, per offrire ai degenti, ai familiari e al personale momenti di allegria e serenità. Prende vita così il primo corso di clownterapia, finalizzato alla formazione di volontari che possano rispondere alle richieste d’intervento in strutture ospedaliere. Da questo percorso formativo nasce l’Associazione ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) "L'Arte del Sorriso". L’associazione entra a far parte della Federazione VIP (Viviamo In Positivo) Italia Onlus, nata nel 2003 (già in fieri dal 1997) e che oggi raccoglie circa 3000 clownterapisti in tutta Italia.

Il primo impegno per i clown astigiani è il Servizio in Ospedale che si svolge ogni sabato pomeriggio nei reparti di Pediatria e Ginecologia…Indossato il camice colorato, il naso rosso e un filo di trucco, in punta di piedi entrano nei reparti in gruppetti di tre e dopo aver chiesto alle infermiere indicazioni su chi eventualmente non disturbare, cominciano a fare capolino nelle camere e cercare di regalare (e farsi regalare!) sorrisi, rispettando sempre la tranquillità e la serenità dei pazienti, dei parenti e del personale. Mensilmente poi, in orario serale, si svolge il Servizio Ninna Nanna dedicato solo ai bimbi della Pediatria per augurare loro una sorridente buonanotte.